L’industria automobilistica è una delle più dinamiche e competitive al mondo, tesa com'è all'aumento costante delle prestazioni in un ambiente altamente competitivo e sensibile ai prezzi. Sulla scia di principi guida come lean production (produzione snella), Overall Equipment Efficiency (OEE, efficienza globale di un impianto) e World Class Performance (WCP), il condition monitoring è diventato un fattore-chiave, tanto che la SPM da anni collabora con i maggiori produttori Europei e Asiatici.

Mantenere un alto livello di disponibilità delle linee di produzione è una priorità assoluta per l'industria dell'auto. Tra le aree in cui è particolarmente importante tenere alta la disponibilità ci sono le officine di verniciatura. In questo settore le applicazioni principali sono unità di gestione dell’aria, pompe ecc. Un’altra parte molto importante del settore è costituita da presse e presse transfer, in cui vengono formate le targhe.

 Altri ambiti in cui il condition monitoring gioca un ruolo importante sono i vari macchinari per il collaudo, ad esempio i banchi prova delle auto, i freni elettrici per le prove di affidabilità, i test di resistenza dei motori e delle trasmissioni, le gallerie del vento ecc.

La SPM Instrument offre tutti i componenti hardware e software necessari a costituire una soluzione di monitoraggio efficace, dalla raccolta dati fino alla valutazione dei risultati. Le nostre tecniche di misura per il monitoraggio dei cuscinetti e delle vibrazioni sono di comprovata efficacia. Sui macchinari a bassa velocità di rotazione può essere utilizzata con successo la tecnica di misura SPM HD®. SPM HD utilizza una frequenza di campionamento basata sull’RPM e su tecniche di correlazione algoritmica al fine di assicurare la massima qualità del segnale e spettri estremamente nitidi da usare per l'analisi.

Gli strumenti di monitoraggio SPM sono utilizzati in impianti automobilistici in ogni angolo del mondo. Tra i nostri utenti ricordiamo Iveco, S.a.t.a., VOLVO, Porsche, BMW, Daimler Chrysler, SAAB,  Scania, Volkswagen, General Motors, Honda, Toyota e Audi.